Dopo il successo della prima giornata e gli applausi a Luca Vullo per La voce del Corpo, Rino Marino per Il Viaggio di Malombra e Manuel Giliberti per Bastava Una Notte.Siciliani a Tunisi, sarà Donatella Finocchiaro il grande ospite della seconda giornata dello Sciacca Film Fest 2012.

L’attrice siciliana presenterà Andata e Ritorno, documentario che vede il suo esordio alla regia. Al termine della proiezione, prevista alle 21:00, Donatella Finocchiaro incontrerà il pubblico dello Sciacca Film Fest nella Sala dell’Albero, in un dibattito moderato dal giornalista Domenico Catagnano.

La seconda giornata del festival rappresenterà l’esordio del concorso riservato ai lungometraggi, grande novità della quinta edizione del festival, che sarà inaugurato da Sulla strada di Casa di Emiliano Corapi. Per le altre due sezioni in concorso, il calendario prevede la proiezione del secondo blocco di cortometraggi e di due documentari. Ampio spazio sarà dedicato alle opere fuori concorso, con il documentario Primavera in Kurdistan per la Retrospettiva Stefano Savona, con i corti della FICE e le rassegne Spazio Sicilia, In Lingua Originale, Cinema Invisibile, Spazio Arena e After Hours.

Ma non ci sarà soltanto Cinema. Lo Sciacca Film Fest aprirà una finestra sul mondo dei libri, con il primo dei tre appuntamenti con Letterando InFest Estate. Protagonista sarà 24 Fotogrammi. Storia Aneddotica del Cinema di Francesca Clerici. A dialogare con l’autrice sarà il critico cinematografico Francesco Puma.

E intanto diventa ufficiale l’avvio di un rapporto di collaborazione tra lo Sciacca Film Fest e il CineFuturo di Salvador-Bahia, principale evento cinematografico dello Stato brasiliano di Bahia, giunto quest’anno alla settima edizione. Un’unione importante, un’occasione di rafforzamento ed arricchimento per le due città, gemellate dal 2001, che di pone perfettamente in linea con la propensione alla ricerca e al confronto che da sempre hanno animato lo Sciacca Film Fest.

eur/com